©2018 by cannetosabino.org. Proudly created with Wix.com

cannetosabino.org

 

News

 

LA PIZZA FRITTA

13/09/2018

La pizza  cannetana è fritta  in olio extravergine di oliva e lavorata a mano seguendo la ricetta tradizionale delle nostre nonne

Le nostre attività

La sagra della tipica pizza  fritta cannetana

La pizza fritta è un prodotto alimentare tipico dell'alto Lazio, della Campania e della regione Reatina fino ad Amatrice.

Le pizze fritte laziali sono prodotte con pasta di pizza fritta sono riconosciute dalla regione Laziocome prodotto agroalimentare tradizionale .

Nascono come prodotto di recupero nell’economia familiare del passato, venivano preparate  con gli avanzi della lavorazione del pane fatto in casa e cucinate allo scopo di verificare il grado di lievitazione dell’impasto.

Durante la frittura, le pizze fritte tendono a gonfiarsi creando una parte interna vuota, che è ideale riempire con affettati come prosciuttosalame o lonza. Le pizze fritte meno  morbide e quelle più sottili venivano condite con zucchero o sale oggi si possono spalmare  con del cioccolato in crema.

 La ricetta delle pizze fritte

Ingredienti: farina, acqua, lievito (madre o fresco) e sale.

Per friggere è necessario dell’olio extravergine di oliva meglio se Dop è necessario che l’olio sia di un fruttato leggero che non copra il sapore degli altri ingredienti pizza. Una bella padella, abbondante olio extravergine di oliva e  temperatura costante a 170-180 gradi. Si calcoli, comunque, 1800-1900 grammi di farina per litro d’acqua Si calcolino 55 grammi di sale per litro d’acqua. L’ideale sarebbe il lievito madre se non disponibile utilizzeremo il lievito fresco ricordando che durante le giornate fredde impiegheremo più lievito e durante quelle calde un po’ meno e che è preferibile  una lunga lievitazione

La preparazione  delle "pizze fritte alla Cannetana" è piuttosto semplice.  Prepariamo  un impasto come quello per la pizza classica e lasciamolo crescere, più la lievitazione è lunga migliore è il risultato che si ottiene. Le nostre “pizzette”,che potrete gustare durante la sagra che si svolge l’ultimo sabato e domenica del mese di luglio  sono di  circa 25/30 cm diametro (la ns padella è di 130 cm di diametro) e vengono fritte in abbondante olio extravergine di oliva. Importante, l'olio deve essere tanto che  le pizze possano "nuotare nell'olio bollente (nel ns. caso tra i 20 e i 25 litri). La cottura deve essere molto rapida, il colore giusto deve essere di un bel giallo dorato con i bordi leggermente più scuri.
Un piccolo trucco per friggere più velocemente la pizzetta, è quello di versare con un cucchiaio dell’olio bollente nel centro della pizza. 
La pizza, appena introdotta nell’olio tende a gonfiarsi,sarà allora il momento di utilizzare  una forchetta per bucarla allo scopo di  far uscire l’aria dalla bolla.
Si consiglia di mangiarle ben  calde.

 

Attività

IL CARNEVALE

IL "CARNEVALE DEI BAMBINI" E' LA TRADIZIONALE FESTA DEL CARNEVALE DI CANNETO. I CARRI PERCORRONO LA VIA PRINCIPALE DEL PAESE CON IN TESTA LA MITICA "PANTASIMA" FIGURA RAPPRESENTANTE UNA ENORME DONNA DALLE ORRIDE FATTEZZE.RAGGIUNTA LA PIAZZA  LA FESTA PROSEGUE CON CANTI E BALLI ALLIETATI DALLE TRADIZIONALI FRAPPE E CASTAGNOLE  OFFERTI DALLA PRO CANNETO INSIEME AD UN BUON BICCHIERE DI VINO ROSSO.AL CALAR DEL BUIO LA FESTA SI CONCLUDE COL IL ROGO DELLA PANTASIMA.

LA FESTA DELL'OLIO

Tra la fine di ottobre e per tutto il mese  di novembre  in Sabina avviene il periodo della raccolta delle olive, che vengono poi portate in frantoio per la spremitura dal quale fuoriesce l’olio nuovo. Oggi giorno per esigenze di mercato che richiede sempre più olio extravergine di oliva, non si raccolgono più le olive completamente mature, ma quando sono all'inizio della maturazione è in questo stadio infatti che daranno un olio che avrà il minimo grado di acidità
Ottobre e Novembre sono i mesi ideali per andare a vedere le fasi della lavorazione delle olive  nei frantoi iniziative come il "Andar per olio" o i "Frantoi aperti" sono in forte crescita al fine di creare manifestazioni che uniscono gusto, cultura e arte, ad alimentare tale richiesta di turismo rurale  è il maggiore desiderio di un prodotto di qualità legato all’approccio al territorio e alla valorizzazione delle sue vocazioni. Si potrà partecipare al rito dell'assaggio della bruschetta (fette di pane fresco leggermente scottato sulla brace), un evento che immancabilmente viene ripetuto ogni anno in ogni frantoio . Il profumo e il sapore dell'olio nuovo è inconfondibile.
La bruschetta con l’olio nuovo (oppure semplicemente pane e olio novello) è un classico per assaporare il gusto leggermente piccante dell’olio appena franto. L’olio nuovo ha come particolarità un gusto amarognolo, leggermente piccante dal profumo intenso e un colore giallo/verde, elementi che ne definiscono la sua spiccata personalità e le sus caratteristiche.

IL TEATRO 

PROVE DI TEATRO
Qualche mese fa ritrovandoci fra amici ci è tornata  alla mente la rievocazione storica  avvenuta nei primi anni 70' delle vicende amorose di  due  giovanissimi, la sabina Artemia e il longobardo Agilulfo. Promotore e anima dell'evento fu il sig. Aldo Quinto Lazzari , persona che  ha sempre  legato le proprie attività alla promozione  e alla valorizzazione di Canneto. Il creare un evento di questo tipo a cavallo tra la rappresentazione  teatrale e la rievocazione storica non è cosa semplice. Si ha bisogno di "attori",sarte,persone che si occuperanno di risolvere i problemi tecnici, di gente che ci offrirà il proprio incoraggiamento nei momenti di difficoltà.

 
 

Contact cannetosabino.org

Canneto Sabino 02032 Rieti

TEL.3396157011

076534007

 

Come raggiungerci


Si giunge al nostro paese, venendo da Roma,percorrendo la via Salaria fino al Km. 41,800 si prende poi il bivio sulla destra, segnalato da una ben evidente indicazione stradale. Dopo circa 3 Km di comoda strada che si snoda per le nostre campagne si giunge all'antico centro di Canneto. Provenendo invece da Rieti, si percorre ugualmente la Salaria fino al bivio di Corese Terra Canneto (Km 41,400), si gira a destra e attraverso il ponte sulla Salaria ci si immette prima per un bivio a sinistra e poi nuovamente sulla stessa via in direzione Nord fino al bivio a destra per Canneto. 

 
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now